skip to Main Content


Pi ciclabili in citt, finanziati i primi progetti frutto della proposta 5 stelle

di MoVimento 5 Stelle

Più piste ciclabili in città, l’emendamento fatto approvare quattro anni fa dal MoVimento 5 Stelle inizia a dare i primi frutti. In Emilia-Romagna sono stati finanziati i primi sei progetti frutto della proposta a prima firma Michele Dell’Orco approvata nel 2013 all’interno del decreto del Fare. La Regione Emilia Romagna ha pubblicato la graduatoria delle proposte da ammettere a contributo per un importo totale di 1.281.571 euro destinata a quella comunità e sono stati finanziati piani per piste ciclabili a Reggio Emilia, Ferrara, Ravenna, Valnure Valchero (Piacenza), Castel di Casio (Bologna) e Felino (Parma).

Da informazioni raccolte dai parlamentari del MoVimento 5 Stelle presso il ministero sono stati finanziati progetti anche in Toscana, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria e la provincia di Bolzano.


LA LUNGA BATTAGLIA
– I fondi regionali per la mobilità ciclabile, sono frutto di una lunga lotta politica- parlamentare condotta dal MoVimento 5 Stelle sin dal 2013 e che merita di essere ricordata. E’ importante ricordare questo travagliato iter, perchè è lo specchio delle lungaggini burocratico-politiche che frenano lo sviluppo sostenibile in questo Paese.

Tutto iniziò con l’emendamento 5 stelle approvato.

Per quattro anni fino al febbraio di quest’anno per l’operatività della legge sono stati necessari una serie atti amministrativi che hanno complicato e allungato i tempi.

Così presentammo interrogazioni a Delrio, intrattenemmo corrispondenza con i funzionari ministeriali preposti, favorimmo la comunicazione tra gli uffici del Ministero dei Trasporti e del Ministero per l’Economia e Finanze, sollecitammo i ministri Delrio e Padoan con continui richiami formali, a mezzo stampa e tramite bike mob.

Finalmente dallo scorso febbraio l’avvio delle procedure regionali. Il primo febbraio 2017 dopo la registrazione della Corte dei Conti sono diventati operativi due decreti ministeriali che definiscono precisamente: Il tesoretto nazionale complessivo per le ciclabili è pari a € 12.348.426 euro da suddividere tra le varie Regioni.

Il successivo passo è quello della scadenza del 10 luglio 2017. Entro questa data le Regioni devono presentare un piano al Ministero per l’utilizzo del finaziamento statale. Le Regioni, nell’ambito di alcuni criteri per la selezione dei progetti definiti dal Ministero dei Trasporti, sono comunque libere di decidere come utilizzare i fondi e le procedure di assegnazione.

Così in questi mesi il MoVimento 5 Stelle
ha scritto a tutti gli assessori regionali competenti per avere delucidazioni sulle procedure che avrebbero adottato per l’utilizzazione dei fondi . Mentre i nostri consiglieri regionali hanno continuamente sollecitato l’amministrazione. .

Alla fine i risultati iniziano ad arrivare. Tutti in sella!




Back To Top
Search