skip to Main Content


La mobilit elettrica per una Torino pi sostenibile

di Chiara Appendino

Quando ci siamo presentati ai cittadini all’inizio della campagna elettorale lo abbiamo fatto con un programma molto chiaro a cui avevano partecipato i numerosi GdL del territorio.

Tra i punti principali che ci siamo proposti di affrontare nel nostro mandato vi è la mobilità. Come molti sanno Torino è una Città dove, per un motivo o per un altro, i mezzi privati l’hanno quasi sempre fatta da padrone, contribuendo non poco all’inquinamento di un’area che, a causa della sua posizione geografica, soffre particolarmente di questo problema.

Con l’arrivo della stagione fredda si ripresenterà il fenomeno dei picchi di inquinamento da polveri sottili che – non mi stancherò mai di ricordarlo – in Città sono causati in gran parte dai motori dei veicoli, in particolare i diesel.

Quello che sogniamo per Torino non è solo un’aria più pulita ma anche uno spazio che sia più per i cittadini e meno per le auto, più verde, più dinamico, senza incroci congestionati, con strade più sicure e, se mi è concesso dirlo, con meno stress.

In questi mesi non ci siamo risparmiati e abbiamo cercato di parlare quanto più possibile con i cittadini per condividere con loro l’importanza di agire su questo tema, così determinante per tutta la Comunità. Abbiamo ricevuto tanti plausi, diversi dubbi e, ovviamente, anche delle critiche. È normale quando si cerca di portare avanti una trasformazione culturale che inevitabilmente incide anche sulle abitudini di ognuno di noi.

Tuttavia, come dico spesso, non possono esserci richieste ai cittadini se non c’è un buon esempio da parte della Politica. Per questo motivo – nonostante il disastro dei conti ereditati dalla precedente Amministrazione – insieme all’Assessorato ai Trasporti di Maria Lapietra e all’Assessorato all’Ambiente di Alberto Unia, ci stiamo spendendo quanto più possibile per migliorare la mobilità di Torino, attraverso una generale riorganizzazione del Trasporto Pubblico Locale (TPL) e a diverse altre iniziative, in particolare per ciò che riguarda le soluzioni elettriche.

Nuovi autobus elettrici
Sono 20 per la Città di Torino e li abbiamo inaugurati proprio ieri. Si tratta di mezzi che prenderanno servizio sulle linee 6 e 19, a emissioni zero e con bassissimi costi in termini di energia.

11 colonnine di ricarica per auto elettriche
Un’iniziativa che ci rende particolarmente orgogliosi perché per realizzarla siamo partiti dal recupero di colonnine già esistenti che però erano finite in disuso. Con il rinnovamento non solo la Città mette a disposizione di tutti la possibilità di ricaricare il proprio veicolo ma lo fa con strumenti innovativi e compatibili con tutti gli standard di ricarica attualmente sul mercato europeo, caratteristica questa implementata qui per la prima volta in Italia.

Colonnine di ricarica anche per biciclette e carrozzine
A breve verranno inaugurate delle colonnine elettriche dove sarà possibile ricaricare le bici elettriche e le carrozzine in uso ai disabili. Un passo avanti importante per una città pulita che sia veramente di tutte e tutti.

ZTL libera ai veicoli elettrici
Per incentivare la diffusione delle auto elettriche la Città ha scelto di lasciare libero accesso all’area ZTL a questo tipo di veicoli.

Tutto questo marca una direzione ben precisa che stiamo percorrendo spediti.
Riteniamo che una mobilità moderna, sostenibile e aperta a tutte e tutti sia una priorità che Torino aspetta da troppo tempo.

Nei prossimi quattro anni vogliamo fare ancora meglio, consapevoli che il vero cambiamento sarà possibile solo con l’aiuto di tutti i cittadini e le cittadine, a cui sin da ora va il più profondo ringraziamento da parte mia e di tutta la Città.




Back To Top
Search